home > From Our Users > From our users > Condizionalità eurounitaria per il divieto di conversione, nel pubblico impiego, previsto dall’ordinamento italiano: la parola alla Corte di giustizia
18/07/2017

Condizionalità eurounitaria per il divieto di conversione, nel pubblico impiego, previsto dall’ordinamento italiano: la parola alla Corte di giustizia

SOMMARIO:
1. Pregiuizialità eurounitaria per i divieti nazionale di conversione: il caso italiano.
2. Misure alternative alla conversione nel pubblico impiego: quali risultano dalla sentenza investita dal rinvio pregiudiziale.
3. Segue: risarcimento del danno da perdita di chance.
4. Segue: la indennità forfettaria onnicomprensiva (di cui all’articolo 32, comma 5, legge 183, del 2010, c.d. collegato lavoro).
5. Segue: declaratoria del contrasto con il diritto dell’Unione europea (in subordine).

author(s): Michele De Luca
Creative Commons License