home > From Our Users > From our users > Rivista giuridica del lavoro e della previdenza sociale | n. 2-2020
30/09/2020

Rivista giuridica del lavoro e della previdenza sociale | n. 2-2020

 

NUMERO 2-2020



Il fascicolo ospita nella Parte I alcuni saggi in tema di: reddito di cittadinanza, relazioni industriali nel settore credito, interposizione illecita, rappresentanza dei 
professionisti, cumulo tra pensione e retribuzione e licenziamento nelle cooperative. Si segnala inoltre, in particolare, un saggio sui profili costituzionali del 
licenziamento per giustificato motivo oggettivo. 
La rubrica “Problemi di diritto sociale europeo e internazionale” ospita alcune opinioni a confronto sul caso EPSU c. Commissione in tema di dialogo sociale europeo. 
La Parte II si apre con uno studio sulla giurisprudenza sui licenziamenti disciplinari. Seguono i commenti ad una serie di decisioni di Corte EDU (controlli a distanza), 
Cassazione (qualificazione del rapporto di lavoro dei ‘riders’, licenziamento disciplinare, infortuni e malattie professionali, trasferimento d’azienda, 
somministrazione di lavoro, diritto di critica, contrattazione e lavoro intermittente, legge applicabile al rapporto di lavoro internazionale, domanda per 
prestazioni previdenziali e assistenziali), giudici di merito (licenziamento collettivo, licenziamento nelle organizzazioni di tendenza, discriminazione indiretta, 
contratto a termine, appalto e collaborazioni organizzate dal committente).  
La sezione Sicurezza sociale ospita due commenti: il primo relativo a una sentenza della Corte di Giustizia in tema di discriminazione di genere nel part-time; il 
 secondo riguardante una sentenza della Cassazione sull’indennità di disoccupazione alla scadenza del contratto a termine). 
Osservatori online: Corte di Giustizia UE, Corte EDU, Lavoro pubblico. 



Creative Commons License