home > Working papers > WP CSDLE M. D'ANTONA > WP CSDLE M. D'ANTONA-INT > La dimensione ‘costituzionale’ del Modello Sociale Europeo tra luci e ombre (con particolare riferimento ai diritti collettivi e al licenziamento)
04/08/2016

La dimensione ‘costituzionale’ del Modello Sociale Europeo tra luci e ombre (con particolare riferimento ai diritti collettivi e al licenziamento)

WP C.S.D.L.E. “Massimo D’Antona”.INT – 129/2016



Lo scritto riprende le riflessioni svolte al Convegno “La legge dei numeri. Governance economica europea e marginalizzazione dei diritti”, tenutosi a Rovigo, 1-2 ottobre 2015 e al Convegno “La disciplina dei licenziamenti tra diritto ed economia. Una comparazione tra il Giappone e i Paesi dell’Unione Europea”, tenutosi a Milano (Università Statale e Bocconi) 8 – 9 febbraio 2016. Nella presente versione, sarà pubblicato nel volume degli atti del convegno milanese dal titolo “L'evoluzione della disciplina del licenziamento. Giappone e Europa a confronto”, Collana dell’Università degli Studi di Milano, Facoltà di Giurisprudenza, Dipartimento di Diritto Privato e Storia del Diritto. Studi di Diritto Privato.



The paper draws from the debate promoted at the essay aims at investigating the very notion of the European Social Model in its ‘constitutional’ foundations provided by the Charter of Fundamental Rights of the European Union. It highlight the role played by the case law of the Court of Justice and the limits and terms of the legal value of the provisions of the Charter. To the weakness as for the collective rights, it corresponds the effort to provide the fundamental right to justified dismissal with an effective value. New routes are investigated in such a perspective.




author(s): Ales, Edoardo
Creative Commons License